GENITIN ONLUS


  • Referente: Alessia L. Quadrello
    Telefono: Tel. +39 06 88920226 - +39 333 3141699
    info@genitin.it
    www.genitin.it


    Le nascite premature (pretermine), sono in costante aumento in termini di numero. A nascere prematuro sarebbe oggi un bambino su 10, ed il fenomeno tende a crescere.

    I bambini che nascono fortemente prematuri, ovvero ad un numero di settimane di gestazione molto basso (22-26settimane) e/o con peso alla nascita molto basso, incorrono in un’alta probabilità di morte o, in caso di sopravvivenza, nella probabilità di incorrere in disabilità di varia natura: di tipo fisico, di tipo intellettuale o di tipo comportamentale. Tali disabilità possono insorgere principalmente a causa dell'immaturità anatomo-funzionale degli organi alla nascita, quando questa avviene molto prematuramente. Genitin onlus, interviene in questo ambito.
    Genitin onlus è un'associazione nata nel 2003 per volontà di alcuni genitori che hanno vissuto l'esperienza della prematurità e di alcuni medici ed ha come obiettivo quello di tutelare e proteggere la vita e il benessere fisico e psicologico di tutti i neonati “pretermine” e della loro famiglia.
    L’associazione si propone di:
    1.promuovere e realizzare tutte le iniziative utili per migliorare i Centri di Terapia Intensiva Neonatale presenti sul territorio nazionale per dare maggiori speranze di vita e salute ai bambini che nascono prima del tempo tramite aiuti economici per il potenziamento delle strutture e delle strumentazioni a disposizione dei Centri di Terapia Intensiva Neonatale e tramite contributi per la formazione tecnico-professionale dei suoi operatori.
    2.incentivare lo studio e la ricerca scientifica sulle tematiche concernenti le cause che determinano una nascita pretermine
    3.incentivare lo studio e la ricerca scientifica sulle problematiche conseguenti alla nascita pretermine e fare cultura sull'argomento al fine di ridurre le ingiustizie sociali sia in termini di accesso ai servizi di cura che di supporto sociale alle famiglie
    4.fornire informazione ed assistenza materiale e psicologica ai genitori e ai neonati prematuri durante le diverse fasi del ricovero presso i Centri di terapia intensiva neonatale italiani ed anche dopo le dimissioni. Così facendo, si darebbe loro la possibilità di avvalersi della collaborazione e del prezioso supporto delle famiglie che hanno già vissuto l'esperienza della prematurità


    Share Box